Sistemi automatici

XReflector D-Star XLX888

Da qualche giorno è stato attivato l’ XReflector D-Star XLX888, ovvero un server (ospitato in Francia e ad uso esclusivo della nostra Associazione) che raccoglie le connessioni dei vari ponti ripetitori e hotspot in “moduli” permettendo il flusso dei dati fra i vari sistemi per collegamenti D-Star appunto tra i diversi ripetitore esistenti al mondo. A differenza degli altri XReflector già esistenti e operativi da tempo, il nostro XLX888 è stato ideato per lavorare in modalità multiprotocollo e supportare tutti gli standard D-Star attualmente in uso (DCS, DExtra, DPlus). Inoltre, dopo avere terminato l’attuale fase di test, sarà integrata anche la funzionalità che permetterà il collegamento anche a sistemi in tecnologia DMR al suddetto XLX888. In questo modo sarà possibile effettuare un QSO tra un utente D-Star e un utente DMR in modo assolutamente trasparente, sempre che ciascun utente sia collegato ad un ponte ripetitore utilizzante la medesima tecnologia. Al momento il modulo A del nostro XLX888 è collegato ad una rete internazionale di XReflector Multiprotocollo ubicati nel Lussemburgo, USA, Australia, Guatemala, Svezia e Spagna. Il modulo B è destinato per utilizzi nazionali mentre il modulo C per utilizzi regionali. Il server lavora in ambiente Linux e il software che gestisce l’XReflector è scritto in linguaggio C++ mentre il cruscotto di visualizzazione dei collegamenti ( http://37.187.0.15 ) è scritto in linguaggio PHP. Al momento non è possibile effettuare link diretti con altri XReflector utilizzando il protocollo DExtra. L’autore ed ideatore del XReflector Multiprotocollo è costantemente al lavoro per attivare funzionalità come questa e tante altre.

Unico autore di questo interessante progetto è Luc Engelmann LX1IQ della Associazione Radioamatori del Lussemburgo.

I sorgenti software sono pubblicati sotto licenza GPL. https://it.wikipedia.org/wiki/GNU_General_Public_License