ArticoliBacheca

NEIFLEX 2018

Si è svolta, dal 5 al 9 giugno 2018, l’esercitazione europea NEIFLEX (North Eastern Italy Flood Exercise) incentrata sull’intervento di squadre nazionali e internazionali per il soccorso in caso di alluvione nelle regioni Veneto e Friuli Venezia Giulia. L’esercitazione, svolta nell’ambito di un progetto cofinanziato dalla Commissione Europea, ha coinvolto più di 600 volontari delle organizzazioni nazionali (per le TLC soltanto R.N.R.E. e FirCB SER), regionali e locali, nonché personale della Protezione Civile del Trentino e delle Marche, dei Vigili del Fuoco, dell’Esercito Italiano, delle Forze di Polizia, del Ministero dei Beni e Attività Culturali e del Turismo, del Sistema sanitario regionale, di Croce Rossa Italiana e dei gestori delle reti stradali, autostradali e ferroviarie. Tra gli operatori coinvolti nelle attività esercitative, 250 sono stati gli esperti delle squadre di intervento del meccanismo europeo di Protezione Civile ‒ provenienti da Austria, Montenegro, Serbia, Slovenia e Federazione Russa oltre che dall’Italia, con un modulo della Regione Piemonte e uno dei Vigili del Fuoco. È stata realizzata una infrastruttura di ponti radio DMR Motorola interconnessi mediante i sistemi satellitari in dotazione a RNRE e FirCB SER. In questo modo gli operatori presenti sul territorio hanno potuto utilizzare i propri apparati DMR come se fossero normali telefoni cellulari in grado di effettuare chiamate da qualunque delle numerose Working Area oggetto di questa esercitazione.

 

[Best_Wordpress_Gallery id=”9″ gal_title=”NEIFLEX 2018″]