Chi Siamo

Visio: 

Nessun luogo deve essere irragiungibile, sopratutto in emergenza

Missio:

Costruiamo e sperimentiamo sistemi di comunicazione radio e informatici per passione; Quando un’emergenza irrompe, però, asserviamo la nostra passione per salvare più vite possibile.

L’Associazione Radioamatori di Carini (ARC), nasce nel mese di Febbraio 2014 grazie all’unione di diversi Radioamatori con un decennale bagaglio tecnico nel campo delle comunicazioni. L’ ARC, sin dai primi mesi di vita, risulta essere iscritta all’elenco territoriale del Volontariato di Protezione Civile della Regione Sicilia, ed inoltre è Struttura Territoriale del Raggruppamento Nazionale Radiocomunicazioni in Emergenza (RNRE), ovvero di una delle poche organizzazioni di Volontariato riconosciute e accreditate a livello nazionale dal Dipartimento Nazionale di Protezione Civile. In appena due anni la ARC ha compiuto numerosi passi in avanti ed ottenuto parecchi riconoscimenti e dotazioni. Molto gradita dalle autorità locali è stata la nostra partecipazione ad una esercitazione regionale di protezione civile svoltasi ad Enna, durante la quale abbiamo messo a disposizione dei funzionari regionali di Protezione Civile il nostro impianto satellitare bidirezionale, grazie al quale è stato possibile utilizzare telefoni, fax e collegamenti internet, nonostante le condizioni meteo avverse. L’ARC da diverso tempo beneficia di un comodato d’uso da parte di RNRE relativamente ad una unità mobile composta da un fuoristrada Defender Land Rover passo lungo, e da una roulotte; entrambi i moduli di questa unità mobile sono equipaggiati dei migliori apparati di comunicazione radio e satellitare. Le unità satellitari sono due: una di tipo fisso, collocata sul tetto del Defender e l’altra di tipo mobile, contenuta all’interno di una valigetta trasportabile. L’unità mobile è stata apprezzata durante una esercitazione di protezione civile tenutasi a Valledolmo. Tra le dotazioni tecniche dell’ ARC rientrano un sistema di localizzazione radio denominato APRS e una Stazione RMS ovvero una stazione radio ripetitrice non presidiata in grado di ricevere (via radio e senza l’ausilio di collegamenti Internet) email da parte di stazioni terrestri e imbarcazioni ed inoltrarle ai vari destinatari. I suddetti sistemi sono installati presso il Santuario Kolbe di Carini (Villa Belvedere). Nello stesso sito è presente anche un sistema Echolink con il quale è possibile interconnettere diverse stazioni radio locali con un network mondiale e parlare liberamente (servizio riservato ai soli radioamatori). In località Pizzo Manolfo stiamo invece allestendo un ponte radio radioamatoriale il quale permetterà di coprire una vasta area. L’ ARC al momento vanta già oltre 30 soci ed il trend è in continua crescita anche grazie all’interessamento da parte del locale direttivo di intrecciare rapporti di collaborazioni con altre organizzazioni locali di protezione civile al fine di stimolare l’interesse da parte dei giovani, e non, verso il settore delle comunicazioni. Per questi motivi la ARC è alla ricerca di adeguati locali necessari sia per proseguire e incrementare le attività associative, sia per custodire la unità mobile RNRE.